menu

Calabrone killer in Italia: come riconoscere il nido

calabrone killer in italia

Quando è pericoloso il calabrone killer in Italia

Il calabrone killer in Italia sta causando diverse preoccupazioni, soprattutto con l’arrivo della bella stagione: proprio adesso infatti inizia il periodo più rischioso, non solo in campagna ma anche in città.

Ha guadagnato questo triste soprannome a causa della sua aggressività: il nome scientifico è vespa velutina ed arriva dalla Cina, dalla quale si è spostato prima in Francia e poi nel resto d’Europa. È più grande degli altri tipi di calabroni conosciuti, arriva fino a 3 centimetri ed ha delle sacche velenifere in proporzione, che sono anche il doppio di quelle degli altri insetti con pungiglione. Vive in nidi che possono arrivare al metro e mezzo di diametro ed ospitare fino a 9mila esemplari.

Il calabrone killer in Italia è stato avvistato già dal 2005 ed è pericoloso non solo per l’uomo, ma anche per la biodiversità e per l’agricoltura. Questo tipo di vespa attacca e divora le api, delle quali si cibano le larve: le api infatti sono indifese rispetto a questo predatore che non conoscono. Ciò mette a rischio l’agricoltura, visto che le api impollinano il 75% delle piante.

Calabrone killer in Italia: come riconoscere il nido

Ma come nasce il nido di un calabrone killer in Italia? È la Regina a creare inizialmente un piccolo nido, detto primario, dalle dimensioni di una pallina da tennis. Il nido aumenta poi di grandezza man mano che si forma la comunità ed infine viene costruito un nuovo nido, secondario, molto più grande. Una “famiglia” può creare fino a 300-400 regine, di cui il 10% supera l’inverno ed è pronto per creare nuovi nidi l’anno successivo.

Il nido del calabrone killer può essere posizionato su alberi, arbusti, tetti o balconi di case, all’interno di intercapedini, ma anche in cavità del terreno o su substrati rocciosi: viene nascosto con cura in modo da non essere esposto a rischi e questo aumenta la pericolosità della situazione. I calabroni sono infatti animali territoriali ed aggressivi e si sentono minacciati anche solo dalla prossimità di persone alla loro colonia.

Cosa fare in presenza di un calabrone killer

Quando si avvista un nido di calabroni, anche nell’incertezza del tipo di specie, è necessario allontanarsi cercando di fare meno rumore possibile: vanno poi allertate le autorità, se il nido si trova in una zona pubblica o in prossimità di luoghi di ritrovo come scuole o altre zone molto frequentate.

Se invece scoprite un nido di calabroni a casa vostra, contattate subito una ditta di disinfestazione seria e certificata, che sappia intervenire velocemente ed in sicurezza. A Roma e provincia potete contattare DisinfestaRE Top Service Ecology, leader nel settore grazie alla lunga esperienza accumulata e alla specializzazione dei suoi operai.

Preventivi gratuiti



Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy

L'abbattimento delle blatte necessita di una profonda esperienza professionale che si acquisisce con anni di pratica nel campo. I nostri addetti sono in grado di capire qual è il tipo di attrezzatura da impiegare sull'infestazione.

Contatta i nostri tecnici per una consulenza gratuita.

Emergenza Blatte Roma

Rivoluzionario contro i piccioni

disabituante piccioni

La nuova soluzione disabituante completamente naturale

DERATTIZZAZIONE

Contattaci per un sopralluogo gratuito

ELIMINA LE CIMICI DAL LETTO

cimici

Con il vapore saturo secco surriscaldato del CimexEradicator